Nata in locali alquanto modesti nella città di Stoccarda, la Kocher + Beck GmbH + Co. Rotationsstanztechnik KG è cresciuta fino a diventare un’azienda attiva su scala mondiale, presente con i suoi centri di produzione in Germania, in Gran Bretagna, negli Stati Uniti e in Russia. L’azienda ha oggi la sede principale a Pliezhausen e realizza svariati prodotti, tra cui utensili di punzonatura, cilindri magnetici, forme serigrafiche, avvolgitori automatici e soluzioni speciali personalizzate.

La Kocher + Beck viene costituita a Stoccarda nel 1965 da Erich Kocher e Rolf Beck come società di diritto civile. Nei primi anni l’azienda è alloggiata in un semplice negozietto, dove i due fondatori incidono coppe e punzoni e fabbricano i primi cilindri di fustellatura. Per le accresciute esigenze di spazio dovute all’aggiunta di un nuovo ambito operativo, ovvero la produzione e la ripassatura di cilindri di fustellatura per stamperie di etichette, nel 1967 la Kocher + Beck viene trasferita a Echterdingen, nelle vicinanze dell’aeroporto di Stoccarda. Sette anni dopo viene convertita in una società in nome collettivo (OHG). Nel 1982 inizia a importare i primi lamierini per fustellatura rotativa sviluppati in America e li modifica per soddisfare gli standard qualitativi nazionali. Tra i miglioramenti apportati si annoverano l’affilatura manuale dei fianchi di taglio dal momento che, per la fustellatura di nastri di etichette, negli Stati Uniti gli utensili venivano solo trattati con mordenti chimici. Al tempo stesso ha inizio la produzione dei primi cilindri magnetici in diverse esecuzioni.

Sette anni dopo, in seguito all’aumentare della domanda e poiché le capacità disponibili non permettono più di soddisfare l’alto numero di ordini, la società è costretta a traslocare nuovamente. La scelta della nuova sede principale cade sulla località Pliezhausen vicino a Stoccarda, da dove l’azienda tutt’oggi gestisce le proprie operazioni nel mondo. Con il trasloco nel nuovo edificio da 4200 m2 la società commerciale cambia ragione sociale e diventa l’odierna Kocher + Beck GmbH + Co. Rotationsstanztechnik KG, la cui attività principale è la produzione di lamierini e cilindri per fustellatura.

Die Cutting Cylinder

Nel 1991 la casa produttrice di attrezzi converte l’affilatura manuale dei lamierini per fustellatura nella produzione automatica mediante fresatura CNC, costruendo impianti di produzione conformi alle proprie esigenze per soddisfare gli standard qualitativi propri e quelli dei propri clienti. Nasce quindi il procedimento di Edge-Polishing per la levigatura dei fianchi di taglio e viene inaugurato il primo ufficio di distribuzione britannico della Kocher + Beck a Coalville. Solo tre anni dopo nasce nella stessa località un centro produttivo per lamierini per fustellatura, dove vengono utilizzate le macchine fabbricate in proprio e collaudate a Pliezhausen. Questa apertura internazionale fa però sorgere controversie tra i due titolari, tanto che Erich Kocher lascia l’azienda e Rolf Beck diventa amministratore unico della Kocher + Beck. Sotto la sua direzione si arriva negli anni successivi all’introduzione di ulteriori prodotti, tra cui attrezzi per le buste basati sulla tecnologia dei cilindri magnetici e lamierini per fustellatura temprati al laser.

Nel 1996 i figli di Rolf Beck, Lars (attuale amministratore) e Peer (uscito nell’aprile 2012), vengono nominati amministratori dell’azienda. All’epoca i lamierini per fustellatura generano già il 60% del fatturato totale, mentre il tasso di esportazione dell’azienda è del 48%. La domanda cresce, tanto che un anno dopo la superficie adibita alla produzione viene ampliata di altri 3000 m2: 2200 m2 per la produzione vera e propria e 800 m2 per l’amministrazione e la progettazione. Altri 200 m2 vengono acquisiti con l’acquisto di un terreno limitrofo utilizzato per le applicazioni CAD e ulteriori magazzini. Nello stesso periodo nascono l’innovativo sistema GapMaster e vengono sviluppati i cilindri stampa tipografici magnetici, che assicurarono all’azienda un’ulteriore grande espansione del fatturato. Un altro ampliamento viene infine realizzato nel 2001 con l’acquisto di un edificio che apporta alla Kocher + Beck altri 4000 m2 adibiti alla produzione e 1276 m2 per l’amministrazione.

Con l’apertura di un ufficio di distribuzione a Kansas-City (USA) nel 1999 e la costituzione di un centro di produzione a Shawnee nel Kansas (2001) procede anche l’internazionalizzazione dell’azienda. Nel 2006 viene inoltre costituita una società di produzione per la fabbricazione di lamierini per fustellatura e cilindri per impressione a caldo con 27 collaboratori a Mosca, che divide un complesso edilizio con le aziende Avery Dennison e CCL Label. L’azienda produttrice di utensili per la stampa amplia ulteriormente le proprie capacità produttive nel 2007 con l’acquisizione di un concorrente americano con 57 dipendenti. Nel 2009, presso la sede principale a Pliezhausen, viene inaugurato il settore «Historische Feinmechanik» (meccanica storica di precisione) nel quale vengono prodotti particolari e gruppi per auto d’epoca risalenti al periodo prebellico.

Kocher-Beck-History05

Qualità uniforme grazie a mezzi di produzione identici

Oggi alla Kocher + Beck lavorano circa 520 dipendenti sparsi in tutto il mondo. L’azienda realizza un fatturato annuo di circa 60 milioni di euro. Vengono prodotti lamierini per fustellatura, cilindri magnetici, cilindri stampa tipografici e flessografici, utensili per buste, cilindri di fustellatura, gruppi di fustellatura, cilindri a impressione, dinamometri, ingranaggi dentati, tagliatrici trasversali, svolgitori e soluzioni speciali personalizzate. Tutte le succursali sono unità produttive che dispongono di macchine realizzate in base a concezioni identiche. L’azienda produce ogni giorno più di 1500 lamierini per fustellatura, che presentano tutti la stessa qualità e sono realizzati con lo stesso acciaio proveniente dalla Germania. I clienti sono serviti da 70 paesi, con un tasso di esportazione dell’80% (il tasso di esportazione della sede principale di Pliezhausen è del 65%). Da fine 2011 Kocher + Beck è una delle poche aziende tedesche ad avere conseguito la certificazione AEO (Authorized Economical Operator), godendo quindi di numerosi privilegi nell’ambito del diritto doganale dell’Unione europea. La certificazione è inoltre un attestato di affidabilità e solvibilità, osservanza delle norme giuridiche e rispetto di determinati standard di sicurezza.

L’attrezzo giusto per ogni impiego

La Kocher + Beck è cresciuta grazie all’elevata domanda di lamierini per fustellatura per la stampa di etichette, che tuttora rappresentano l’attività principale dell’azienda. Nel frattempo, oltre ai lamierini per fustellatura standard di alto livello, sono disponibili numerose varianti per diverse applicazioni, tra cui la serie di prodotti Laser Long Life (3L) che, grazie a un procedimento laser speciale, permettono di ottenere una durezza di 65-68 HRc. Gli utensili per fustellatura presentano solo una bassa usura e garantiscono in tal modo una lunga durata.

Anche i lamierini per fustellatura Chrome 24 e Nanotec sono indicati per impieghi che richiedono prestazioni ottimali. Chrome 24 ha uno strato di cromo spesso 0,01 mm con una durezza di 70 HRc ed è indicato per substrati abrasivi come materiali aderenti basati su carta. I lamierini per fustellatura Nanotec, invece, sono provvisti di un microrivestimento sottile ma particolarmente duro (più di 80 HRc) che, oltre alle elevate prestazioni, permette di ottenere una scarsa aderenza della colla e del colore ai contorni della lama. I campi di applicazione sono la fustellatura di materiali abrasivi plastici e cartacei.

Per le applicazioni che richiedono utensili con proprietà antiaderenti, la Kocher + Beck offre ai propri clienti i lamierini per fustellatura Gluex, disponibili nelle versioni Plus e Ultra. Entrambi hanno un rivestimento speciale che impedisce il deposito di colla e colore sui bordi di taglio.

Oltre alla ricca offerta di lamierini per fustellatura, sono disponibili anche cilindri magnetici di alta qualità, che dispongono di air-gap di massimo 3 µm e una forza di tenuta di 9,1 N/cm2. Qualora fossero tuttavia necessarie forze maggiori, è possibile quintuplicare questi valori utilizzando magneti speciali. L’azienda esegue inoltre interventi di manutenzione, riparazioni e rielaborazione per i cilindri magnetici.

Kocher-Beck-History06Cilindro variabile e tessuto resistente

Dal 1997 il sistema GapMaster fa parte dei prodotti più innovativi presenti nell’assortimento Kocher + Beck. Basato su un controcilindro variabile, consente di regolare l’air-gap del cilindro magnetico o del cilindro di fustellatura durante la produzione. Il passo di regolazione più piccolo è di 0,0008 mm con un percorso di regolazione di +/- 0,1 mm. Ciò consente di lavorare in maniera sicura materiali con differenti spessori del nastro portante. Con la regolazione esatta dell’air-gap si riduce inoltre l’usura degli utensili di fustellatura e dei componenti dell’unità fustellatrice. Questi sistemi trovano impiego in svariati gruppi di fustellatura e nei sistemi personalizzati creati da Kocher + Beck per diversi produttori di macchine di stampa nel mondo, tra cui in particolare la stazione di fustellatura Quick-Change con funzione di cambio rapido per cilindri di fustellatura e cilindri magnetici, disponibile per le macchine Nilpeter per la stampa di etichette della serie FA e LU.

Molto richieste sono anche le robuste lastre serigrafiche TecScreen, prodotte solo nello stabilimento centrale di Pliezhausen. Le strutture in acciaio vengono nichelate in diverse fasi, avvolte e infine rivestite con fotopolimeri in condizioni di sterilità protette da raggi UV. Viene infine applicata una pellicola di supporto che serve a proteggere le strutture da danni meccanici delle fasi di lavoro che seguono. La lavorazione può avvenire nei tradizionali sistemi di copiatura con pellicole o negli imagesetter digitali UV. Kocher + Beck offre inoltre tutte le periferiche e gli accessori come, ad es. punzonatrici per pellicole, torri di montaggio universali, barre saldanti, tergivetro, dispositivi per il risciacquo, spalle serigrafiche ecc., per consentire ai clienti di realizzare da sé le proprie forme di stampa.

Kocher-Beck-History07Produzione senza soluzione di continuità

Anche lo svolgitore automatico UR Precision ha trovato il proprio posto sul mercato, dopo l’introduzione avvenuta nel 2010, ed è molto richiesto tanto che le capacità di produzione attualmente disponibili sono quasi esaurite. Per questo motivo, come sopra detto, è prevista la costruzione di un nuovo capannone di produzione da 1200 m2.

I sistemi UR Precision sono svolgitori e avvolgitori servoassistiti che consentono l’alimentazione e l’avvolgimento continui di materiali mono- o pluristrato. Per il caricamento del materiale lo svolgimento dispone di un sistema di sollevamento integrato. Un sistema di accumulo servoassistito e un rullo ballerino provvedono a disaccoppiare il processo successivo per un cambio della bobina senza problemi. Il processo di giunzione avviene con un incollaggio testa a testa automatico.

Il sistema di avvolgimento taglia automaticamente la bobina finita e trasferisce il nastro su un’anima già pronta. La bobina viene infine spostata pneumaticamente e depositata su un apposito carrello elevatore mobile. La regolazione integrata della tensione assicura un avvolgimento perfetto. Come optional è disponibile anche un controllo dei bordi del nastro. Negli ultimi tre anni più di 40 di questi impianti sono stati messi in funzione in Europa e negli Stati Uniti.

Saperne di più su Kocher+Beck